Tranciasfridi

SALICO ha sviluppato un progetto unico e un concetto nuovo di tranciasfridi noto come “epicicloidale”, molto importante specialmente per i nastri di più grosso spessore.

 

L’idea di base di questa unità è che ogni alloggiamento di taglio della macchina ospita due gruppi di 5 portalama di taglio, con ogni coppia corrispondente di portalama a descrivere un movimento planetario simile al movimento delle lame di una cesoia rotante, con il risultato che la sfrido non è fatto a pezzi ma tagliato con un movimento a forbice.

 

I vantaggi principali di questo progetto rivoluzionario di tranciasfridi, rispetto ai progetti tradizionali a rotori con lame a doppia elica, sono ancora più evidenti quando si tagliano materiali di grosso spessore e alta resistenza:

 

  • Livello di rumore prodotto dall’azione di taglio molto ridotto fino a 80 Db.

  • Autoregolazione del gioco per i diversi spessori del nastro.

  • Durata delle lame molto più lunga grazie all’azione di taglio progressiva e controllata.

  • Sostituzione lame senza attrezzi e in un tempo massimo totale di due minuti, rendendo questa unità molto interessante per l’utilizzo per linee continue.

  • Il design è molto meno influenzato dalle possibili torsioni dello sfrido che possono creare degli inceppamenti sugli scivoli di ingresso.