Apparecchiatura di vitale importanza per l’impianto TATA STEEL di Shotton realizzata grazie all’ottimo lavoro di squadra

27 / 10 / 2016

Un nuovo componente di importanza cruciale è stato montato a Shotton ed è attualmente in funzione al termine del completamento positivo di un programma di investimenti pari a 2,16 milioni di sterline.

 

Il nuovo impianto di rivestimento installato presso la linea n. 6 di galvanizzazione è stato consegnato in sicurezza, nei tempi e nei termini dei costi previsti dal budget.

 

La massiccia struttura dell’impianto di rivestimento chimico, alta 16 metri è stata terminata e avviata durante l’interruzione natalizia. Per evitare interruzioni della linea significative, tutta la sezione dell’impianto di rivestimento chimico è stata costruita sulla linea esistente.

 

“Il 6 gennaio il nastro è stato deviato attraverso la nuova sezione e la linea è stata riavviata senza alcun problema”, ha dichiarato l’ingegnere senior, Richard Carter, del reparto di pianificazione del capitale e dello sviluppo strategico. “Subito dopo sono stati effettuati i primi tentativi di rivestimento che si sono rivelati ottimi”.

 

L’investimento per il nuovo impianto di rivestimento chimico è stato approvato alla fine del 2014 in seguito alla legge per cui Colors avrebbe dovuto eliminare il cromo dai suoi prodotti. La linea esistente era datata e dalle capacità limitate per eseguire la passivazione senza cromo di nuova generazione.

 

Richard Carter, che ha guidato il progetto, ha affermato:

 

“il concetto dalla fase progettuale iniziale è sempre stato improntato alla fornitura di una soluzione a basso rischio per la capacità della linea e che consentisse alle apparecchiature esistenti di restare in funzione”.

 

“L’aspetto chiave per la fase progettuale è stato costituito dall’uso di modelli 3D elaborati sia internamente che dal principale contraente, KCS Herr Voss UK. Ciò ha consentito che, proprio dall’avvio del processo, l’integrazione della nuova apparecchiatura con quella esistente potesse avvenire in modo lineare e senza rischi.”

 

Alloggiata all’interno di una nuovastruttura di acciaio, l’apparecchiatura principale è costituita da un forno a gas da 20 tonnellate, un dispositivo di rivestimento a rullo verticale e un impianto di controllo. Il lavoro sul sito per costruire la nuova sezione del dispositivo di rivestimento chimico è iniziato agli inizi della primavera scorsa. Dopo un periodo iniziale di spegnimento di una settimana, sono stati utilizzati soltanto alcuni dei ’weekend di pausa’ previsti, con la maggior parte del lavoro svolto mentre la linea era in funzione.

 

Un obiettivo chiave del progetto è stato l’ulteriore miglioramento della sicurezza del dispositivo di rivestimento. Richard Carter ha detto: “sono stati operati degli sforzi incredibili a livello operativo dal team di progettazione e da KCS Herr Voss UK, per adottare un tipo di progettazione di salvaguardia e di interconnessione sul dispositivo di rivestimento al livello successivo.”

 

Richard Carter ha affermato che tutti coloro che sono stati coinvolti nel progetto, devono essere “molto orgogliosi” dei risultati ottenuti. Richard Carter ha affermato inoltre: “si è trattato di un progetto di sfida che ha dimostrato la passione e il coinvolgimento dei partecipanti al team di progetto. L’assistenza e la cooperazione degli addetti alla produzione è stata eccellente.”

 

“Se Shotton continuerà a ricevere investimenti, dobbiamo dimostrare che questi investimenti sono forniti in modo sicuro, in tempo e secondo il budget di costi previsto. In questo caso, il raggiungimento di tutti e tre gli obiettivi è un aspetto di cui andar fieri, soprattutto per i partecipanti al progetto”.  

Nuova Joint Venture negli Stati Uniti

Impexmetal: Linea di Tenso-Spianatura e Lavaggio

SALICO FOIL inizia la sua attività

PLAFESA inaugura nuovo centro servizi in Portogallo.